In tutta Italia ci siamo fermati. Un blocco pesante, certo, ma necessario: in questi due mesi ci siamo visti costretti a modificare le nostre abitudini lavorative, di studio e di vita in generale. Eppure, qualcosa in noi non è rimasto fermo, non del tutto almeno, e ci siamo ingegnati per viaggiare a modo nostro.

Alcuni hanno optato per rispolverare i libri che avevano lasciato da troppo tempo sul comodino, altri hanno intrapreso viaggi virtuali grazie ai videogiochi e in tutte le piattaforme social non sono mancate iniziative per ricordarci che #torneremoaviaggiare, per menzionarne una.

E proprio da una di queste iniziative arriva la foto che vedete in copertina: non molto tempo fa i nostri amici di Cicchetti d’Arte hanno proclamato vincitrice del contest Sara Kay con questa splendida foto del Salento, che è stata scelta da tutti voi come la migliore tra quelle presentate.

E mentre aspettiamo di viaggiare di nuovo, che fare?

Il viaggio

Di tipi di viaggio ce ne sono tanti e i media utilizzati sono a loro volta numerosi. Possiamo trovare il viaggio nel senso stretto del termine, come spostamento di individui, ma a spostarsi non sono solo le persone: anche le informazioni viaggiano e mai come in questo momento, in cui i social sono ancora più attivi, ne siamo consapevoli.

L’uomo ha imparato a viaggiare anche senza spostarsi, creando mondi fantastici e media che potessero riprodurli: molti di noi si sono persi dentro i viaggi virtuali dei videogiochi, crescendo con le loro avventure. Il videogioco è un media che è riuscito non solo a rompere la quarta parete, ma a creare una porta d’ingresso che non facesse sentire il fruitore semplicemente coinvolto, ma protagonista. Un esempio su tutti, l’iconico nome di Link, protagonista della serie La leggenda di Zelda.

Ma col tempo l’uomo ha creato nuove vie, facendosi strada in un mondo già conosciuto, ma decisamente ancora da scoprire. Le possibilità sono innumerevoli e siamo arrivati anche a riconsiderare una nuova via della seta, creando nuovi ponti e rimodellando i vecchi.

Infine come non menzionare il fantastico mondo della scienza e della matematica, che a sorpresa ci rivela possibilità di viaggio alternative, dopo aver gettato le basi dei viaggi virtuali che siamo in grado di fare al giorno d’oggi.

Allacciate le cinture, il nostro tour nel mondo del viaggio sta per iniziare!

Questo articolo è stato scritto da...

Alessia Zannoni

Fondatrice

Cresciuta a pane e Pokémon e giocatrice di Magic della domenica, colleziono dadi e ripongo in loro la mia più estrema fiducia quando si tratta di prendere decisioni importanti.
Il modo più sicuro per approcciarmi è offrire del cibo, ma mi potete tirare fuori dal guscio suggerendo buone letture e film con cui passare una serata sotto le coperte e con una tisana tra le zampe.

Mezzelfa disadattata per natura, mezzorca per attitudine, Tartaruga per scelta.

Sara Zarro

Signora Oscura

Tra le sue innumerevoli qualità si contano l'affinità fisica, psicologica e intellettuale con pony, ippopotami, nutrie ed esseri bassi e tozzi in generale; le doti comunicative con esseri inanimati quali orsetti peluche; la capacità di tessere relazioni amorose immaginarie con personaggi letterari o cinematografici dalla dubbia popolarità. Ma ha anche dei difetti.

Io credo nelle fate. Lo giuro, lo giuro!

Archivio Editoriali